RASSEGNA STAMPA WEB
come e dove Petra diventa cibo

PIZZERIA 081, L'ARTE DELLA "VERA PIZZA NAPOLETANA" A DUE PASSI DA MILANO


Siamo nel centro di Melegnano, a pochi chilometri da Milano, alla Pizzeria 081, numero che ricorda il prefisso del capoluogo campano, un locale aperto da poco più di un anno e subito andata al raddoppio...

CLIC > Slideshow     DOPPIO CLIC > Zoom


Nell’arco di cinque mesi, infatti, è stato aggiunto un secondo spazio, adiacente il primo, ma più raccolto, insonorizzato e con le luci basse che ha dato vita così a una pizzeria con due anime, che si fondono nell’esaltazione della pizza napoletana verace, ma con spunti gourmet, nel suono di musica partenopea live. Perchè chi entra in questo locale non solo può mangiare una un'ottima pizza, ma anche ascoltare da voce, mandolino e chitarra canzoni di Napoli famose che parlano al cuore di tutti, anche di chi napoletano non è.

Deus ex Machina, col fratello Davide e la di lui moglie Marta, ideatori anche dell'ampliato del locale, il giovane Francesco Saggese, classe classe1987, che dopo 15 anni vissuti tra cucine di alto livello ha realizzato il suo sogno: una pizzeria dove anche il napoletano più esigente, che da sempre considera la pizza una cosa sacra, non ha nulla da obiettare. Una pizzeria gourmet a impasto napoletano, basso quindi, farcito con ingredienti ricercati, materie prime di stagione e elaborazioni tipiche della cucina, che il proprietario prende dal suo background culinario.

Una decina le pizze in carta tutte con farina macinata a pietra e impasti a lunga maturazione, dalle 24 alle 36 ore, da ‘A Margherit, A’ Bufal, Vesuvio alle specialità come la 081 (pomodorini gialli di Corbara, alici di Cetara, olive taggiasche, scaglie di caciocavallo, basilico e olio evo), la Napoli 2.0 (pomodorino giallo, pomodoro corbarino, alici di Cetara, origano e olio evo) o la Pistacchio e Murtadell a cui se ne aggiungono tre “da lavagna”, a frequente rotazione, che possono seguire anche l’andamento stagionale, portate in tavola da un personale gentile, efficiente esimpatico sempre disposto a soddisfare tutte le esigenze del cliente.

Il lunedì sera, per i più gourmet, vengono proposti anche due menu fissi: il classico (22 euro) e il moderno (26) che si articolano in antipasto, due pizze formato ridotto e dessert.

Per completare la vostra sosta golosa oltre alle pizze anche qualche altra sfiziosità come il panuozzo, il cuoppo (mozzarella in carrozza e frittatine di pasta) o la burrata con pomodorini e rucola....... Ma se posso darvi un consiglio tenetevi un posticino nello stomaco per chiudere in bellezza con i dolci: babà, pastiera napoletana e torta caprese con salsa al limoncello, una cheese cake “napoletanizzata” con alla base un baba al rum al posto dei biscotti.


Gloria Giovanetti
fonte: https://www.pegasonews.info/joomla/index.php?option=com_content&view=article&id=56466%3Apizzeria-081-l-arte-della-vera-pizza-napoletana-a-due-passi-da-milano&catid=96&Itemid=130&fbclid=IwAR1rwypIyNUJ_kKKEidT3ZYIm3fgeTMEDdvrpOMKi7ql9S3W43ld7F6Cj68#


FUORI MAGAZINE
Iscriviti e ricevi per primo le novità.