Nato dalla passione di Renato Pancini nel 1986, Al Foghèr, in terra d’Arezzo, evoca la tradizione rurale dell’angolo del focolare, immersi in un clima famigliare.

“Nel corso degli anni abbiamo sviluppato un’attenzione particolare verso il cliente e verso la gestione degli impasti” racconta Renato, “attenti ad una dieta sana ed equilibrata, ad una corretta lievitazione, per creare un prodotto il più leggero possibile”.

Una scelta meditata quella fatta dalla famiglia Pancini che nel 2017 ha deciso di tagliare un settore decisamente importante, il ristorante, per dedicarsi al solo pizza.
“Nel gennaio 2017 abbiamo rinnovato il locale, dandogli uno stile industriale, in linea con la moda, richiama i giovani ma anche le famiglie” spiega Renato “proponiamo le eccellenze locali, sempre alla ricerca di nuovi sapori”.

La passione e la professionalità di Renato si sono tramandate ai due figli che lo aiutano, Federica nell’organizzazione della sala e Riccardo responsabile pizzeria.
“Sono nato con le mani nella farina” dice Riccardo “ho completato nel 2016 il percorso di studi dell’Università della pizza e da lì ho cambiato gli impasti”.

Il menù propone tre sezioni: la semplicità e l’originalità delle pizze classiche; il gusto, la creatività e l’innovazione delle pizze contemporanee; le pizze dessert: un piatto di alta pasticceria che unisce dolce e salato.
Gli impasti sono rigorosamente Petra 1, Petra 9 e Petra 1110 biologica.
L’ultima pizza lanciata è la “Salmone e lime”: base croccante farcita con mozzarella di bufala campana dop, salmone affumicato norvegese, freschezza dei lamponi, riduzione di aceto di lime, scorza di lime e foglia di menta per rinfrescare.

Innovazione, ingredienti di prima qualità e nuovi sapori, in linea con la crescente richiesta di una dieta sana ed equilibrata, tutto questo è “Al Foghèr”.