All’età di 15 anni Marco Ilari si innamora della pasticceria e, grazie alla sua curiosità verso questo mestiere, inizia a lavorare all’interno di un laboratorio.
“Nasco come barista”, racconta Mario, “un giorno entro nel laboratorio della pasticceria che ci riforniva di paste e ho visto un mondo affascinante di cui mi sono subito innamorato. Ho chiesto se avevano bisogno di qualcuno per imparare e loro mi hanno dato l’ok.” 
Da questo momento Marco si è appassionato sempre di più a tutti i vari settori: cioccolato, pasta lievitata, sfoglia; “ho cercato sempre di migliorarmi e rinnovarmi nella produzione e nel comunicare tutto quello che rappresenta per me il mondo della pasticceria”.

La pasticceria Ilari offre un vasto assortimento, dalle prime colazioni ai dolci semifreddi. Ma il panettone è il punto forte di Marco, che ne crea molti con gusti particolari tipici della zona delle Marche, come ad esempio il panettone con le olive candite.
Un’ altra punta di diamante, che distingue la pasticceria, è il dolce nato dalla mente di Marco dedicato ai suoi 3 amici: la Triade. “Ognuno dei miei amici ha un carattere diverso e particolare, quindi ho dato ad ogni carattere un gusto della torta. Cioccolato bianco, cioccolato nero e amarena sciroppata, con scaglie di cioccolato e glassa di cioccolato all’esterno.”
Gli ingredienti e le farine per Marco sono importanti, materie prime di qualità in assoluto. “Ho scoperto il Molino Quaglia circa 5 anni fa”, dice Marco, “e mi sono innamorato della farina Petra perché è veramente un buon prodotto. Trovo inoltre un buon riscontro perché la clientela stessa mi ha fatto notare che c’è stato uno scatto di qualità più in alto. Si è resa conto che uso dei prodotti diversi.”

Il motto di Marco: “Non mollare mai. Nonostante le difficoltà della vita, bisogna sempre andare avanti”.