Tra le splendide cime delle Dolomiti, precisamente in Val di Fassa, Reinhard e sua moglie Antonella ci accolgono, tra tradizione e innovazione, nella loro pasticceria.
“Io e Antonella abbiamo aperto la pasticceria Reinhard nel 1993” racconta Reinhard Santifaller, maestro artigiano pasticcere e gelatiere, “ho iniziato a 13 anni il mio apprendistato in una pasticceria in centro a Bolzano”, segue corsi di specializzazione e frequenta l’ ”Université Europeenne Jean Monnet” di Bruxelles, conseguendo la laurea in scienze alimentari.

“Val di Fassa è un luogo turistico, quindi siamo più indirizzati verso la pasticceria tedesca: strudel, dolci tradizionali austriaci, perché i turisti cercano quello” spiega Reinhard, “amo il mio lavoro perché non è mai uguale, mai monotono, c’è la libertà di fare quello che si vuole, la creatività è la base di tutto” e infatti Reinhard rielabora la tradizione attraverso la sua fantasia e il suo stile, ricercando materie prime di qualità vicine al suo territorio: farine macinate a pietra del Molino Quaglia, lievito madre accudito da più di 20 anni, latte fresco, bacche di vaniglia di Thaiti, per dare al cliente un prodotto artigianale e genuino.

“La nostra pasticceria si contraddistingue perché lavoriamo anche fuori stagione, accontentiamo non solo i turisti ma soprattutto la gente del posto. Stiamo anche aprendo un nuovo punto vendita dove poter trovare, oltre al reparto dolce, anche il salato.”

Pasticceria Reinhard “tra tradizione e innovazione, con naturalezza”.