A Jesi la Pasticceria Zoppi, oltre ad essere un luogo di sapori e bontà, è conosciuta come punto di riferimento per la sua artigianalità, qualità e sperimentazione.

“Porto avanti, insieme a mio fratello Armando, l'attività di famiglia nata nel 1968”, racconta Luciano Zoppi, “mio padre e mio zio hanno iniziato creando primo il laboratorio, poi una pasticceria e da lì un piccolo punto vendita. Nel 1970 si sono trasferiti in un locale più grande, quasi 400 mq, con bar, pasticceria e laboratorio. Nel 1990 siamo subentrati io e mio fratello, dando una svolta al lavoro.” 
I due fratelli ristrutturano il locale e il bancone viene arricchito di nuove proposte. “Proponiamo una pasticceria moderna con mignon, semifreddi, mousse e torte per ogni occasione” dice Luciano, “oltre alla bontà della pasticceria classica con pasta sfoglia e Pan di Spagna. A Jesi ci distinguiamo per la qualità delle materie prime; abbiamo clienti che fanno 30 km solo per venire ad assaggiare le prelibatezze create del nostro capo pasticciere Samuele Pollonara”. 

Il dolce “Corona di Federico II” è una loro specialità. Celebra il compleanno dell'imperatore di Svevia nato Jesi nel dicembre 1194. Si tratta di una corona di frolla con mandorle, confettura di albicocche e un mix di frutta secca. 
Nel laboratorio vengono prodotte anche le confetture in vasetti di vetro trasparente, con frutta di stagione coltivata da produttori locali a km 0. 
Una produzione artigianale dove si esalta il profumo delle materie prime. Gli impasti sono tutti realizzati con lievito madre e le farine rigorosamente macinate a pietra. “Bisogna sempre rinnovarsi”, spiega Luciano, “al cliente offriamo sia prodotti che valorizzano la tradizione sia novità che puntano  a sorprendere il gusto”. 
Pasticceria Zoppi: “Artigiani del gusto del 1968”.