“La nostra storia nasce nel lontano 1992, in questo locale “El Tigre” a Carignano in provincia di Torino”. Inizia così il suo racconto Gionata Gonzata pizzaiolo e proprietario della pizzeria “El Tigre”.
Con un diploma alberghiero e l’idea di fare il cuoco, Gionata, per motivi familiari, si ritrova giovanissimo a gestire un locale insieme alla moglie Marina e al fratello Sergio. “I miei genitori hanno acquistato quest’attività per me, mio fratello e mia moglie”, racconta Gionata, “eravamo tre ragazzini, io avevo solo 21 anni e mia moglie 17. E ora, dopo 27 anni, siamo ancora qui. La pizzeria l’ho comprata con la forza lavoro e da autodidatta mi sono molto impegnato.” 
Una storia di lavoro, sudore e sacrificio, in un piccolo spazio dove “si cerca di fare i miracoli. Dopo 20 anni di esperimenti, in cui ho testato impasti, farine e metodi, finalmente sono riuscito a trovare il mio proprio impasto: il Pentaimpasto”, dice Gionata.
In menù pizze classiche al piatto: “Mi sento un anello di congiunzione fra la pizza di una volta e quella moderna di adesso. Proponiamo una pizza contemporanea ma senza dimenticare il passato.” Una pizza i cui ingredienti sono di prima qualità e rigorosamente italiani: “Facciamo ancora la pizza würstel e patatine ma i würstel che utilizzo sono di puro suino nostrano di un piccolo salumificio”, spiega Gionata, “le patatine fritte le friggiamo in olio di vinacciolo e tutti gli impasti sono impastati con acqua di fonte.” 
In sala uno splendido sorriso accoglie i clienti ed è quello di Marina, moglie di Gionata, che si occupa anche di sfornare prelibati e gustosi dessert.
In continuo studio e in continuo evolversi, questo è Gionata, il quale trasmette tutta la sua passione in ciò che fa. “Siamo una famiglia. Il cliente quando viene da noi entra in famiglia; non viene qua solo per mangiarsi una buona pizza ma anche per sorridere e stare bene.”