C'è stato un periodo in cui mangiare una buona pizza a Milano era piuttosto difficile (soprattutto la vera pizza napoletana). Quel lungo periodo possiamo dire sia decisamente finito.

Niccolò Vecchia su Identità Golose apre così la presentazione di Marghe. Una pizzeria aperta a febbraio 2016, capace di riscuotere presto recensioni positive e segnalazioni importanti. Merito dell'ambiente giovane e informale, che si distingue dalle classiche pizzerie e di una pizza preparata curando impasti, tecniche di lievitazione e cottura, scelta di materie prime originali. Una pizza leggera e digeribile, grazie all'utilizzo di farine Petra macinate a pietra e la lenta lievitazione di 48 ore.

Tra gli ingredienti e le proposte spiccano le referenze a chilometro zero, a partire dalla mozzarelle Orobianco, preparata da un nuovo caseificio milanese, valorizzate assieme ad altre piccole eccellenze gastronomiche nazionali: pomodoro San Marzano DOP, la ‘nduja di Spilingaalle alici di Cetara. Una carta delle proposte di pizza sempre aggiornata, che racchiude almeno una scelta vegana, e cortissima. Le pizze si distinguono per numero e per nome. Così le "numero tre" propone Pomodorini gialli da Serbo, olive taggiasche, alici siciliane, aglio, origano di montagna, basilico mentre la "numero cinque" Ricotta di bufala, zucchine, fiori di zucca, menta fresca, pepe nero, olio extravergine d’oliva biologico.

A ottobre 2016 ha aperto anche il secondo locale, in via Plinio 6 a Milano.