Classe 1975, ha aperto un locale a Barcellona, poi è volato negli Stati Uniti, spostandosi per 4 anni tra Portland, Seattle, Miami, New York, la California, Boston, Chicago… Un anno e mezzo fa è sbarcato a Parigi, dove ha trovato clienti curiosi e un grande rispetto verso il mestiere del pizzaiolo

Su Identità Golose riassumono così il percorso professionale di Gennaro Nasti, pizzaiolo napoletano capace di conquistare gli appassionati gourmet della capitale francese con le pizze della sua Popine. Il nome deriva dal termine arcaico di origine latina che indicava le trattorie e i punti di ristoro di cucina italiana che servivano vino durante i pasti.

Qui la tradizione napoletana  si sposa con l'evoluzione che ha avuto la pizza in questi anni, grazie al profondo lavoro di sviluppo e ricerca compiuto da Gennaro Nasti sugli impasti e sul topping. Pizze “classiche” e 8 gourmet sempre rinnovate che esaltano i migliori prodotti campani e nazionali.