A Roma, nel quartiere Ostiense, nell’ex zona industriale, appena sotto il Ponte di Ferro, i fratelli Fabio e Alessio Mattaccini gestiscono la pizzeria Spiazzo.
Uno spazio rinnovato, un’architettura industriale di recupero, un locale moderno, con il soffitto a mattoni pieni a vista, una sala d’ingresso dove il protagonista è un lungo bancone in legno. Da questi elementi nasce una formula contemporanea dove l’arte del cocktail si mescola con l’arte dell’impasto.
La proposta dei fratelli Mattaccini è una pizza molto vicina ai gusti della Capitale, ma non è né romana né napoletana. È un impasto più croccante e friabile, dai bordi un po’ più alti rispetto alle pizze che si mangiano a Roma, alta idratazione e lievitazione di almeno 48 ore. Le pizze sono cotte nel forno elettrico e servite a spicchi.
In menù, oltre alle più tradizionali, troviamo le “Speciali” come quella con mortadella, pistacchi e ricotta, e le “Spiazzanti” con abbinamenti originali, determinate da un equilibrio di ingredienti, come ad esempio la sgombro e patate. Da provare anche la focaccia con alveolatura importante e dalla consistenza croccante e ben saporita.
Fabio e Alessio rompono completamente gli schemi della classica pizzeria, creando una pizza da degustazione contemporanea e “spiazzante”, passando anche attraverso primi piatti, fritti e dolci fatti in casa, da abbinare il tutto a cocktail pensati ad hoc.