RASSEGNA STAMPA WEB
come e dove Petra diventa cibo

La Pasticceria Chiara si guadagna due torte


È un grande risultato quello raggiunto da Fabio Longhin e il suo staff, che, grazie alla passione e al duro lavoro di ogni giorno, sono riusciti ad aggiudicarsi un posto nella prestigiosa guida del Gambero Rosso dedicata alle pasticcerie...

CLIC > Slideshow     DOPPIO CLIC > Zoom


La Pasticceria Chiara, infatti, si è aggiudicata ben due torte (il massimo è tre) nella guida Pasticceri e pasticcere 2020, nella quale sono presenti nomi come Sal De Riso ed Ernst Knam, solo per citarne alcuni; non c’è da stupirsi, dunque, che la notizia sia stata accolta con gioia all’interno della storica attività olgiatese, che dal 1974 si trova in via Piave.

Del resto la Pasticceria Chiara da ben 45 anni fa parte della vita degli olgiatesi; le sue torte sono state compagne di battesimi, comunioni, cresime e matrimoni, e hanno permesso agli abitanti di Olgiate di festeggiare i compleanni, i grandi successi e la maggior parte delle occasioni importanti.

Una realtà che, come si può leggere sulla guida Pasticceri e pasticcere propone “un’offerta che si dipana tra innovazione e ricordi”, e che proprio sul suo passato e sulla sua storia si fonda per rinnovarsi ogni giorno e guardare al futuro.

Fondata nel 1974 da Gianni Longhin e da sua moglie Chiara, da cui la pasticceria prende il nome, l’attività è sempre stata a conduzione familiare e nel 2009 è passata al figlio Fabio, che lo scorso anno ha rinnovato i locali, affiancando alla pasticceria anche una caffetteria che in pochissimo tempo è diventata un punto di riferimento per il quartiere del Gerbone e l’intera Olgiate.

“Quello che cerchiamo di fare – spiega Fabio Longhin – è coniugare tradizione e innovazione, guardando al futuro senza dimenticare la nostra storia, che ci ha portato oggi ad essere quello che siamo.

La notizia delle due torte nella guida Pasticceri e Pasticcere è stata un fulmine a ciel sereno, un risultato inaspettato, che però ci ha fatto un enorme piacere; sicuramente sarebbe stato impossibile ottenerle senza il supporto dello staff che ogni giorno collabora con me all’interno della pasticceria, e senza il sostegno dei miei genitori, da cui tutto è iniziato.

Un enorme ringraziamento va anche alla mia famiglia, questo lavoro richiede dedizione, impegno e passione, e non sarebbe possibile farlo senza il loro appoggio”.



Loretta Girola
fonte: http://www.informazioneonline.it/la-pasticceria-chiara-si-guadagna-due-torte/?


FUORI MAGAZINE
Iscriviti e ricevi per primo le novità.