Situata nel polmone verde di Firenze, all’imbocco del Parco delle Cascine, troviamo la Buonerìa “un luogo che mette tutti d’accordo”.
“Abbiamo rilevato la gestione del locale nel febbraio 2017” spiega Valentina di Gioia, socia maggioritaria dell’azienda, “abbiamo rinnovato tutta la parte estetica, portando a vista i forni per la pizza. Ci sono due forni a legna interni e, nella piazza che ci ospita, quattro forni esterni che preparano quattro differenti tipologie di pizza ogni sera”.
250 posti interni e 300 posti all’esterno, la Buonerìa è anche Family Friendly con menù dedicati ai bambini e un parco giochi all’esterno della pizzeria.
L’offerta al cliente è molto ampia: pizza a lunga lievitazione, antipasti e fritti della tradizione napoletana che incontra la tradizione toscana. Si possono assaggiare diverse varietà di pizza, scegliere tra la classica pizza napoletana con blend di Petra 3 e Petra 9, quella più sottile e croccante alla romana con solo Petra 3, pizza in pala tutta integrale di Petra 9.
“Inizialmente utilizzavamo altri tipi di farina” dice Valentina, “ma noi come titolari cercavamo un prodotto più salutare, una farina all’altezza delle nostre aspettative e tutto ciò l’abbiamo trovato nel Molino Quaglia. Siamo sempre alla ricerca della qualità sotto tutti i punti di vista, una qualità legata alla tradizione del nostro territorio”.

La Buonerìa: ricerca, qualità e continua innovazione.