A un passo da Piazza Bra, nel cuore di Verona, un caffè spicca per i suoi colori, rosso, bianco e azzurro e per uno stile originale e vintage: è il Caffè Wallner.

“Fin da piccola ero proiettata dentro il mondo dei dolci; impastavo torte e biscotti con mamma e nonna”, racconta la titolare Vera Wallner, “ma ho compiuto studi diversi finché, un pò tardino, ho deciso di intraprendere questa carriera”.
Frequenta la scuola di pasticceria Alma di Gualtiero Marchesi a Parma e fa la gavetta, per 4 anni, in una grande pasticceria storica in centro a Milano, “dove ho imparato e lavorato moltissimo”.
Ma l’incontro con Francesco, catanese e proveniente da una famiglia di pasticceri, è decisivo: diventa il suo compagno di vita e di lavoro.
“Io e Francesco volevamo realizzare qualcosa di nostro”, spiega Vera, “così abbiamo scelto Verona come punto di incontro per creare la nostra pasticceria”.

Caffè Wallner ha un’impronta veneta e siciliana, con un richiamo alle origini austriache di Vera rappresentate dalla Torta Sacher, “uno dei primi dolci che ho imparato a fare”.
“Ciò che ci distingue, oltre alla qualità dei prodotti sempre freschi e alla cura del servizio”, precisa Vera, “è che siamo l’unica pasticceria a Verona che copre tutto l’arco della giornata, dalla colazione all’aperitivo serale”.
La pasticceria propone una vastissima gamma di prodotti artigianali, dolci e salati, creati esclusivamente nel laboratorio di Vera: pasticceria mignon, torte e semifreddi, monoporzioni, croissant e cornetti farciti, fino alla brioche siciliana, alle granite e ai 20 gusti di gelato.
“Il nostro obiettivo è dare un servizio completo, di qualità e sempre con ingredienti di prima scelta”, conclude Vera.