Nel cuore di Firenze, tra il Duomo e Santa Croce, un piccolo locale, solare e travolgente di sapori, prende dimora: La Divina Pizza, gestita dal 2010 dal pizzaiolo Graziano Monogrammi. Al suo fianco la moglie Roberta, il figlio Gabriele e una piccola brigata di giovani appassionati.
Nel 2003, a 40 anni, Graziano si rimette in gioco grazie alla sua passione per il mondo dei lievitati e in particolare della pizza; decide di studiare le regole basi per un’ottima preparazione degli impasti e nel 2008 conosce il Molino Quaglia e l’Università della Pizza. Ha inizio così il suo viaggio professionale nel mondo della pizza.

Un recente rinnovamento dei locali ha allargato gli spazi e aumentato i posti a sedere, così adesso è ancora più semplice gustare le sue pizze divine: tre strutture differenti, tre tipologie di impasti (al piatto, la focaccia ripiena e la pizza in pala alla romana), tutti preparati con farina macinata a pietra e 100% lievito madre.

Basi che accompagnano ingredienti freschi e di stagione. Si ritrovano sapori mediterranei (come nella Tre Pomodori) o si scoprono eccellenze toscane, dai formaggi agli affettati (Crema di carciofi e sopressata di Maialino toscano "felice"). Tutto viene preparato sul momento e, se Graziano si occupa di impasti e cotture, Roberta spiega al cliente la proposta del locale mentre Gabriele, sempre sorridente, si dedica al topping e al controllo dei forni.

“La clientela in questi anni è più attenta alla ricerca del prodotto di qualità,” dice Graziano, “e io sto cercando di evolvermi per essere sempre all’altezza delle aspettative dei miei clienti e delle mie soprattutto”.