“Siamo tre fratelli, due mogli, i nostri collaboratori sono con noi da più di 20 anni, siamo una grande famiglia, perché è la cosa più importante” esordisce fiero Emanuele Occhi, titolare e mastro pasticcere, insieme ai fratelli Sauro e Luigino, della pasticceria Belvedere a Legnaro in provincia di Padova.

“Dopo aver lavorato per 15 anni come dipendenti, il 29 gennaio 1988 abbiamo aperto la nostra attività” racconta Emanuele, “siamo  persone molto semplici, puntiamo sulla qualità e sul rispetto del cliente, prima di tutto l’igiene: è il principio fondamentale del nostro lavoro”.

Un legame di sangue, la passione per le cose buone, un’oasi di gusto è la pasticceria Belvedere.
Il punto di forza? “È la colazione: all’italiana, francese, viennese. Abbiamo un vasto assortimento di croissant, 12-13 varietà” ci tiene a precisare Emanuele.
Una pasticceria, caffetteria e catering che spazia da dolci classici, come la millefoglie, ai dolci moderni e più richiesti, come “Samba”, “Jouà”, “Incontro”, “Meringa giapponese”, biscotteria e cioccolateria, ma anche colomba e panettone rigorosamente Bio, con lunghe lievitazioni, prodotti dalla struttura soffice e alveolata, garanzia di freschezza e genuinità.

“Ho conosciuto il Molino Quaglia quasi 15 anni fa tramite un panificio che utilizzava le sue farine. Usiamo prodotti scelti, biologici, controllati. Bisogna sostituire il concetto di “soltanto buono” con quello di “eccellente”. Dando valore al prodotto.”