Il profumo del lievito, lievito madre, è il protagonista indiscusso di questo panificio-pasticceria aperto nel settembre 2011 grazie alla passione, sia nella vita privata sia nel lavoro, tra Vita Agnusdei e Simone Rodolfi.
Pugliese di origine, Vita decide di trasferirsi a Brescia e frequentare un corso di specializzazione presso la Cast Alimenti. Simone nasce come cuoco, poi per caso capita nel reparto di panificazione e pasticceria della cucina per cui lavora e capisce che quella è la sua strada. “Lavoravo ai primi e agli antipasti”, spiega Simone, “poi per mancanza di un collega mi hanno messo in sostituzione nel reparto panificazione. Ho iniziato e da lì è nata la passione. Ho fatto corsi di aggiornamento in Italia ed un periodo di lavoro in Francia dove mi sono specializzato nei lievitati, sia pane che prodotti dolci”.

Profumo di lievito regala agli ospiti dolcezze tutto il giorno, a partire dalla colazione con 15-20 tipologie di prodotti, per poi passare al pane a alla pasticceria da forno. “Poniamo grande attenzione alla qualità degli ingredienti. Utilizziamo mandorle italiane, frutta fresca da agricoltori di fiducia“, dice Simone, “cerchiamo di fare poco ma quel poco cerchiamo di farlo bene, lo facciamo con materie prime di qualità per dare valore al lavoro degli artigiani, dei contadini, degli allevatori e al nostro territorio. Siamo il tramite tra il contadino e il cliente finale”.

Da Simone e Vita troviamo prodotti realizzati con farina Petra macinata a pietra del Molino Quaglia, farina di grano tenero o cereali antichi come il farro monococco e la segale. “Sono farine che mi danno un valore nutrizionale inestimabile”, spiega Simone, “perchè sono molto ricche di fibre, di vitamine e più digeribili”.